Come arredare una casa al mare e affittarla in poco tempo

Come arredare una casa al mare e affittarla in poco tempo

Tempo d’estate, tempo di case vacanze. Ma come è possibile rendere un appartamento perfetto per accogliere i turisti, vincendo la concorrenza?

Schermata 2017-07-10 alle 17.03.49Schermata 2017-07-10 alle 17.03.01

Trattandosi di una casa per le vacanze, dovremo tener conto di alcuni concetti base, necessari a dar vita ad un arredamento consono, funzionale e pratico. Il primo pensiero dovrà essere: cosa può essere necessario per eventuali ospiti che affitteranno l’appartamento? Per prima cosa, evitate di inserire mobili troppo costosi, poiché, gli inquilini che avrete in casa, non saranno sempre educati ed attenti. Tenete in mente che potrebbero arrivare anche inquilini con bambini o animali, che probabilmente non staranno molto attenti al mobilio. Dovrete strutturare l’arredamento in virtù della tipologia di casa e considerare anche il prezzo di locazione da proporre ai clienti per affittare il vostro appartamento.

 

19904686_10159189427515455_2122981628_n
blu e bianco fanno subito Estate 

dovrete arredare l’alloggio dandogli un’impronta caratteristica e confortevole. Una casa al mare potrà orientarsi sui colori tipici marinari: bianco, azzurro, blu, sabbia ecc. La scelta degli arredi bianchi e minimali ampliano gli spazi e  illuminano, mettendo in risalto  i complementi d’arredo. O in alternativa adottare quelli più classici in legno scuro tipici degli arredi delle imbarcazioni.

4496674556475808

 

Se volete trasformare il vostro immobile in una struttura micro-ricettiva per farlo rendere, rivolgetevi ai professionisti del settore

Aspetto i vostri commenti

credits: clicca sulle foto

Annunci

Dove andare in vacanza? (2’ parte)

Dove andare in vacanza? (2’ parte)

Nell’articolo precedente abbiamo parlato della Grecia(clicca qui), e della bellissima casa progettata dallo studio block722. Guardando i loro progetti, mi sono innamorata di questa stupenda residenza estiva situato sull’isola di Syros, destinata ad una coppia e i loro ospiti.

Schermata 2017-07-06 alle 16.40.33

La priorità nel progetto di questa casa di vacanza era quella di massimizzare la vista della baia Plagia e il desiderio del cliente era creare gli spazi che potrebbero essere sia private e con accesso costante alla piscina e lo spazio esterno.

Schermata 2017-07-06 alle 16.41.14

L’ingresso è situato nel lato posteriore a seguito di una leggera discesa attraverso ai cortili fino al volume principale.

Schermata 2017-07-06 alle 18.22.44.png

Un living rilassante con una bellissima vista e la cucina da un design lineare e minimal aperta sul soggiorno.

Schermata 2017-07-06 alle 16.46.10

 

Adoro il bagno con la sua vasca e le luci e il porta teli in legno, una seduta davanti alla finestra e come tutta la casa la vista non manca…

Schermata 2017-07-06 alle 16.45.04Schermata 2017-07-06 alle 16.43.48

Io mi immagino già li a rilassarmi sul lettino con un drink rinfrescante e godermi della vista, voi che dite? vi ho fatto venire la voglia di partire? scrivetemi qui sotto che destinazione avete deciso per quest’estate?

 

credits: photo by block722

Dove Andare in vacanza? (1′ parte)

Dove Andare in vacanza? (1′ parte)

Dove andare in vacanza?

cosa ne pensate della Grecia?

La splendida isola di Creta è una delle mete preferite per le vacanze. Giro vagando per la rete cercando di immaginarmi già in vacanza, ho scoperto questa residenza mozzafiato nella costa sud di Creta. Progettata dallo studio BLOCK722 basata ad Atene e Stoccolma, Loro realizzano progetti con i volumi geometrici semplici e linee pulite e materiali di pregio e hanno una particolare cura per i dettagli.

L’obiettivo principale di questo progetto è stato quello di creare una casa che abbraccia l’elemento naturale della collina. E sembra essere molto riuscito.

Tutte le zone della casa hanno l’accesso alla zona lounge all’aperto e la piscina.

Casa vacanza a Grecia, Creta
The Pergola House

In questa casa lo spazio esterno e la natura diventano una cosa sola. La pianta della casa è fatto in modo da permettere di mantenere l’albero di ulivo nel centro della tenuta che diventata parte della casa.

casa vacanza Grecia, Creta
The Pergola House

 

 

 

credits: photo by block722

San Valentino da Neo genitori

San Valentino da Neo genitori

La nascita di un bambino sconvolge gli equilibri di coppia. Per mantenere uno spazio d’intimità, San Valentino è la scusa perfetta per partire in due.

dunque un pacchetto per un centro termale in cui rilassarsi e depurarsi oppure un centro benessere sarebbe l’idea più azzeccata per rilassare la mente e il corpo e caricare l’energie per affrontare il mestiere più difficile al mondo, essere un genitore! Infatti la prima regola per crescere un bambino sano è quella di avere pazienza e calma, due qualità che non concordano con lo stress.

Voi cosa dite? Avete altre idee? scrivetemi un commento

Buon San Valentino ❤

Arredare una casa bella e pratica

Arredare una casa bella e pratica

Arredare una bella casa, ideare una sistemazione che sia nel contempo pratica, gradevole e comoda non è sempre un’impresa facile. Prima di prendere decisioni di grande portata, sia che si tratti di combinare colori, di stabilire un rapporto tra volumi e spazi, o più semplicemente di tappezzare il soggiorno o scegliere i mobili per la cucina è bene riflettere su qualche dato fondamentale, poiché nell’arredamento d’interni, come nell’architettura civile, occorre applicare alcune regole di base e bisogna rispettare le normative vigenti.
Se avete la passione di sistemare il vostro spazio dovete iniziare con un’analisi di tutte le esigenze che avete in ogni campo, ad esempio disposizione, comodità, tipo di ambiente, lavoro da svolgere, riposo, igiene e di tutte le attività domestiche che potrebbero non essere più un peso se eseguite in un ambito funzionale e con metodo. Il calcolo del budget di cui disponete è una parte importante per capire che tipo di intervento potete affrontare.

Qua di seguito ho cercato di elencare i vari tipi di esigenze:

  1. Casa single
  2. Casa studenti
  3. Casa famiglia
  4. Casa che riceve tanti ospiti
  5. Casa campagna
  6. Casa studio

Inoltre occorrerà tenere conto anche dell’orientamento e della comunicazione fra i vari locali, della visuale e dell’illuminazione, in base alle attività che vi verranno svolte. Ciò che bisogna fare è realizzare un solido ed equilibrato rapporto fra le varie stanze, un filo conduttore che le metta tutte in comunicazione dando uniformità all’insieme. Se ciò viene portato a termine con successo si potrà ottenere uno spazio caratterizzato da comodità e piacevolezza estetica.

5 trucchi per fare delle belle foto col cellulare

5 trucchi per fare delle belle foto col cellulare

1 Pulizia

Può sembrare un discorso banale, ma la pulizia della lente della fotocamera ha la sua importanza. Il cellulare è un oggetto che ci portiamo sempre appresso, che maneggiamo in continuazione e che perciò si sporca facilmente. La lente sporca può rovinare anche la più bella scena!

2 La luce dell’ambiente

“Più luce c’è, meglio è”

Se è possibile scattare all’aperto altrimenti più vicino alla finestra.
Quando si è costretti a fotografare in interni accendere le luci può aiutare tanto. I pannelli riflettenti sono il mezzo migliore per schiarire le ombre. Ne esistono diversi tipi, ma è anche possibile auto-costruirseli (un pezzo di polistirolo oppure un cartoncino lo specchio) Impariamo ad usarli per avere i migliori risultati. Si può utilizzare il flash, personalmente non adoro usarlo ma il flash torna utile anche in esterni, ad esempio per illuminare un volto in controluce.

3 l’inquadratura e distanza dal soggetto

l’inquadratura non può essere casuale e quello che vogliamo mostrare nella foto non deve per forza stare nel centro. Non serve nell’inquadratura tanto “ambiente”, penalizzando il soggetto, basta mettere nell’inquadratura il soggetto desiderato. La distanza è importante, avvicinarsi al soggetto e abituarsi a controllare sul display le proporzioni nell’inquadratura. Non troppo vicino però, per evitare la distorsione degli obiettivi grandangolari. Attenzione anche all’inclinazione del cellulare rispetto al soggetto che provoca orrende deformazioni. E poi sbarazzarsi di oggetti inutile come tazze sporche, carte, spazzatura e tutti elementi casuali.

 

4 messa a fuoco

Le immagini sfocate sono solo da scartare. Il movimento e la mancanza di messa a fuoco (che poi può dipendere anche dalla scarsità di luce) sono due motivi principali per cui si scattano foto sfocate. E’ importante che il fotografo ed il soggetto fotografato rimangano fermi.

Inoltre anche la fotocamera su un iPhone e su molti altri smartphone Android è in grado di fermare la messa a fuoco tenendo premuto il dito sullo schermo o sul pulsante di scatto per qualche secondo e rilasciarlo per scattare. In altri cellulari Android la messa a fuoco è automatica ma richiede che l’inquadratura rimanga ferma almeno per qualche secondo (fino a che compare un quadrato verde al centro).

 

5 fotoritocco

Tanti cellulari consentono di ritoccare le foto direttamente. Io preferisco usare le App. Io ne ho un paio preferite snapseed e photofy, per ritoccare l’inquadratura, correggere il contrasto, nitidezza, i colori e aggiungere i sottotitoli.

visita la mia pagina instagram per ispirazioni 

 

 

 

 

 

 

Saldi invernali a Serravalle Scrivia

Saldi invernali a Serravalle Scrivia

Il Serravalle Designer Outlet è uno dei più frequentati Outlet Village del circuito inglese McArthurGlen situato in PIEMONTE vicino Alessandria.

La caratteristica del outlet di Serravalle è quella di essere stato
realizzato come un tipico borgo ligure, dove fare shopping mentre si passeggia piacevolmente tra negozi e vetrine.

Quando siamo arrivati all’Outlet abbiamo subito notato il grande cambiamento e ampliamento e il ponte pedonale in acciaio e vetro iper tecnologico, che collega il passaggio da una parte all’altra del «villaggio» dello shopping. con panchine e sound system degno di un cinema. Il wifi gratuito ovunque e tanti spazi dedicati al break and food, brand accessibili vicino a quelli più fashion, insomma è stato una bella sorpresa.

Non siamo andati come tutti gli anni il primo giorno dei saldi ma abbiamo aspettato una settimana e devo dire che sono tornata abbastanza soddisfatta perché non ho trovato le solite code e affollamento e invece un’atmosfera tranquilla dove si può fare shopping senza stress. E sono tornata a Torino con il bagagliaio pieno di buste. Voi avete fatto un giro per i saldi da qualche parte? Come vi siete trovati? Fatemi sapere qui sotto nei commenti!